Logo Navuss

Fondazione Tercas: 80 milioni di euro erogati per 3 mila progetti 

Attualità  | 26 May 2022

Teramo - Il Presidente della Fondazione Tercas, Tiziana Di Sante, ha illustrato, stamane, nel corso di una conferenza Stampa che si è tenuta nella sede di Palazzo Melatino, alcune delle iniziative promosse per celebrare la ricorrenza dei Trent’anni dalla costituzione della Fondazione Tercas. 

“Nel prossimo luglio la nostra Fondazione compie 30 anni. Sin dalla sua costituzione ha lavorato per lo sviluppo del territorio della provincia di Teramo ispirandosi al principio della sussidiarietà, metodi operativi e strategie di intervento in linea con la rete delle fondazioni italiane di origine bancaria che aderiscono ad ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio SpA). 

In questi 30 anni Fondazione Tercas - ha spiegato Di Sante - ha contribuito alla realizzazione di oltre 3mila progetti nei settori dell’Arte e Cultura, Musica e Teatro, dell’Istruzione, della Sanità, della Ricerca Scientifica e del Volontariato, mettendo a disposizione di queste iniziative oltre 80 milioni di euro. 

All’incontro erano presenti oltre agli esponenti degli organi della Fondazione, il Magnifico Rettore, prof. Dino Mastrocola, il prof. Christian Corsi Preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione, il dott. Davide Lisciani, fondatore e CEO di LiscianiGiochi spa, la dott.ssa Enrica Salvatore, già presidente della Fondazione, la sig.ra Maria Pia Caruso Nuzzo 

Per celebrare questa ricorrenza - afferma il Presidente Tiziana Di Sante – è stata ideata una Campagna di Comunicazione dedicata dove Mission, valori, visioni, progetti passati e futuri della Fondazione sono raccontati, settimanalmente, fino alla fine dell’anno, da una presenza su Social Media ideata e realizzata - con la supervisione del professor Christian Corsi - da alcuni studenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione della nostra Università che si avvalgono, per l’occasione, di Borse di Studio dedicate alla memoria del professor Mario Nuzzo, indimenticato Presidente della Fondazione, scomparso nel gennaio 2020. 

Il prof. Nuzzo, Professore di Diritto Civile e Avvocato, iniziò la sua brillante carriera accademica nell’Università di Teramo fino a diventare uno dei più apprezzati giuristi del nostro Paese; inoltre, come professore nelle più prestigiose Università italiane, ha formato centinaia di giuristi, molti anche di chiara fama. Dal 1993 al 2015 è stato Presidente della Fondazione Tercas di cui successivamente è stato nominato all’unanimità Presidente onorario fino alla sua morte. 

Persona di raro equilibrio e con un alto senso delle istituzioni era sempre pronto all’ascolto. 

Esploratore di tutti gli ambiti della cultura civilistica italiana ed europea è da annoverarsi senza dubbio tra i maggiori conoscitori della disciplina delle Fondazioni di origine bancaria, tanto da essersi guadagnato l’appellativo di “giurista delle fondazioni”. 

Dal 2015 al 2018 è stato Vice Presidente di Cassa Depositi e Prestiti, dopo avervi ricoperto la carica di Consigliere di amministrazione, membro del Comitato strategico, presidente del Comitato di supporto, del Comitato Compensi, del Comitato Rischi 

Consiliare e del Comitato Parti Correlate. Nel 2019 assume la carica di Presidente di CDP Equity, incarico che ricopre fino alla sua scomparsa. 

Legato da una profonda passione per l’Università, ha sempre manifestato una grande capacità comunicativa anche nei rapporti con gli studenti con i quali ha mostrato sempre una “autorevole empatia”. 

Il Rettore, prof. Dino Mastrocola ha dichiarato che "La collaborazione costante e proficua e l'impegno concreto della Fondazione Tercas nei confronti dell'Università degli Studi di Teramo ha sempre portato a risultati tangibili e ad un'ottima valorizzazione delle nostre competenze. È questo anche il caso delle borse di studio per studenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione dedicate alla memoria del prof. Mario Nuzzo. I nostri studenti, mirabilmente guidati dal prof. Corsi, e grazie all'importante contributo della Fondazione Tercas, hanno ideato una campagna di comunicazione degna di una matura agenzia operante nel settore. 

Un sentito ringraziamento agli studenti che si sono aggiudicati le borse di studio, alla Fondazione Tercas e al Preside Corsi". 

Grande soddisfazione del Preside Corsi per l’attribuzione delle 4 borse di studio riservate agli studenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione intitolati alla memoria del Prof. Nuzzo che tanto si è impegnato – durante la sua lunga carriera accademica - nella attività di formazione e in tutti quei progetti rivolti in particolar modo ai giovani. 

Le borse di studio sono state assegnate agli studenti: Francesco Alessandro Mascitti, Christian Ciovacco, Antonio Di Loreto, Denis Friscioni. 

La moglie del prof. Nuzzo, dott.ssa Maria Pia Caruso, ha donato a nome della Fondazione agli studenti che si sono aggiudicati le Borse di studio una targa ricordo. La dott.ssa Caruso ha dichiarato che “la Campagna di comunicazione, promossa dalla Fondazione Tercas, attraverso i progetti di comunicazione istituzionale, citati dalla Presidente Di Sante, coniugano perfettamente le esperienze professionali - accademiche e nel settore delle Fondazioni - del Prof. Nuzzo, profondamente legato al territorio abruzzese e alla città Teramo in particolare. Il contesto di riferimento, connotato dalla cd “rivoluzione digitale”, nel passaggio dalla millenaria dimensione materiale del mondo, ad una ineffabile dimensione immateriale, trasforma radicalmente le nostre vite, investendo tutti gli ambiti economici e sociali. I progetti, raccolti nei 30 anni di attività della Fondazione, devono essere raccontati, in maniera innovativa, utilizzando tutti i mezzi di comunicazione, anche i “Social”, a disposizione 

Il suo legame con Teramo è stato forte fino all’ultimo e i suoi insegnamenti continuano ancora a permeare l’azione della Fondazione. 

  

per dare visibilità agli “stakeholder” della Fondazione, co-attori pubblici, privati e organizzazioni del Terzo settore, per amplificarne gli effetti benefici sul territorio dei risultati raggiunti. Il Prof. Nuzzo avrebbe detto che non basta avere le risorse economiche per realizzare ambiziosi progetti, ma occorrono anche conoscenze, competenze, “capitale umano” e mi auguro che queste iniziative culturali e divulgative attivino un processo virtuoso e sistemico nella comunità teramana”. 

In occasione della conferenza stampa è stato presentato anche il progetto incentrato sulla realizzazione in collaborazione con Liscianigiochi spa di un gioco in scatola dedicato a Palazzo Melatino da poter utilizzare per attività divulgative di carattere culturale ed educativo. L’intento è quello di migliorare la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale della nostra città rendendo il percorso di visita più coinvolgente. Scopo del gioco è quello di ricostruire il “proprio” Palazzo Melatino. Per farlo ogni giocatore si muove sul tabellone e, rispondendo a delle domande, cerca di fermarsi sulle caselle puzzle, girando per i quartieri storici della Teramo medievale la cui pianta è rappresentata sul tabellone stesso. 

L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di valorizzazione del monumento che ospita la sede della Fondazione e che prevede già attività laboratoriali rivolte a minori dai 6 ai 12 anni e, dal prossimo mese di giugno, la possibilità di accedere alle sale per i visitatori anche nei giorni festivi e nei fine settimana. 

“È stato per me e per la azienda che rappresento - ha dichiarato il dott. Lisciani - un onore partecipare a una iniziativa come questa in compagnia della Fondazione Tercas, con la quale condividiamo la passione e il profondo legame per la città di Teramo e la voglia comune di essere presenti nel territorio con attività ed iniziative. 

È stato anche emozionante, sviluppando il gioco, tornare a rivivere i periodi della scuola elementare, quando la maestra fece scrivere ed illustrare a tutta la classe un libro sulla storia medievale di Teramo. All’epoca fui molto incuriosito e colpito dalla nostra storia e tutto questo ancora oggi alimenta la profonda passione che ho per la nostra città. 

Spero che questa iniziativa oggi abbia lo stesso effetto sui ragazzi e li spinga sempre di più ad amare la città in cui vivono. “ 

Galleria
Condividi:
le petite 1.jpg
ARTIGIANO DELLA PIETRA web.jpg
DEM.jpg
ALBERGO CANI.jpg
Bottega delle Delizie nuovo.jpg
Navuss è un progetto di comunicazione integrata che prevede la pubblicazione mensile di un periodico, un sito web di informazione quotidiana per poi inserirsi nel panorama televisivo ed editoriale senza tralasciare l'organizzazione di eventi culturali e formativi.
PUBBLICITÀ
Baffo Rosso web.jpg
Direttore responsabile: Serena Suriani | Registrato presso il Tribunale di Teramo con iscrizione n°711 | Contatti redazione: redazione@navuss.it - Tel. 347 1579967 | Contatti commerciale: commerciale@navuss.it - Tel. 320 3553940 | PEC: navuss@pec.it
Copyright © 2022 NAVUSS APS ETS. Tutti i diritti riservati - P.IVA e C.F: 02113590679 - Domicilio fiscale: TERAMO, VIA AEROPORTO 14/A
Condizioni e termini di utilizzo - Privacy - Cookie Policy - Dati societari - Note legali