Logo Navuss

Non dovrebbero avvicinarsi...ma lo fanno. E scattano gli arresti

Cronaca  | 15 June 2024

Teramo - Con l’inizio della stagione estiva i carabinieri del Comando Provinciale di Teramo hanno intensificato i controlli in tutta la provincia. Le attività hanno portato all’arresto di due coniugi italiani, 39enni, già sottoposti al divieto di dimora nel comune di Roseto degli Abruzzi. L’ordinanza di sostituzione della misura in atto con quella della custodia cautelare in carcere è stata emessa dal GIP del Tribunale di Teramo su segnalazione dei carabinieri di Roseto degli Abruzzi, che hanno puntualmente documentato le plurime violazioni commesse dai predetti coniugi, connesse con il divieto di dimora.

 

Sempre in Roseto degli Abruzzi i militari della locale Stazione hanno sottoposto a detenzione domiciliare un 62enne, italiano, su ordine del Tribunale di Sorveglianza di L’Aquila, dovendo l’uomo espiare mesi 9 di reclusione per il reato di bancarotta semplice. I carabinieri di Bellante hanno eseguito un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento alla parte offesa, emessa dal GIP del Tribunale di Teramo, nei confronti di un 51enne, italiano, per reiterati maltrattamenti in danno della moglie, 50enne. In Controguerra i carabinieri della Stazione di Corropoli hanno tradotto in carcere un 58enne, italiano, per aver violato più volte la misura alternativa alla detenzione cui era sottoposto. La misura è stata emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Pescara.

 

I carabinieri di Giulianova hanno sottoposto agli arresti domiciliari un 39enne, italiano, su ordine del Tribunale di Teramo, per plurime violazioni del divieto di avvicinamento alla parte offesa. Nello specifico l’uomo era stato allontanato dalla casa familiare per maltrattamenti in danno della moglie 34enne. In Giulianova i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno sorpreso un 42enne, italiano, tra, l’altro, sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, alla guida di un’autovettura sebbene fosse sprovvisto di patente di guida poiché revocata. L’autovettura è stata sequestrata è l’uomo, pertanto, sarà deferito in stato di libertà alla competente A.g. per guida senza patente con recidiva di persona sottoposta a misura di prevenzione personale ex art. 73 D. L. 159/2011.

Galleria
Condividi:
WhatsApp Image 2024-05-24 at 11.04.58.jpeg
Grafica Miromobili - 300px.png
Navuss è un progetto di comunicazione integrata che prevede la pubblicazione mensile di un periodico, un sito web di informazione quotidiana per poi inserirsi nel panorama televisivo ed editoriale senza tralasciare l'organizzazione di eventi culturali e formativi.
Direttore responsabile: Serena Suriani | Registrato presso il Tribunale di Teramo con iscrizione n°711 | Contatti redazione: redazione@navuss.it - Tel. 347 1579967 | Contatti commerciale: commerciale@navuss.it - Tel. 320 3553940 | PEC: navuss@pec.it
Copyright © 2024 NAVUSS APS ETS. Tutti i diritti riservati - P.IVA e C.F: 02113590679 - Domicilio fiscale: TERAMO, VIA AEROPORTO 14/A
Condizioni e termini di utilizzo - Privacy - Cookie Policy - Dati societari - Note legali